Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Alessandria battuta ma va ai playoff

Mancava l’ufficialità che è arrivata: grazie Bassano potremmo dire perchè la vittoria della squadra di Sottili e la contemporanea sconfitta del Padova matematicamente manda l’Alessandria ai playoff, in virtù del miglior piazzamento in classifica ma l’atmosfera che si respira al Moccagatta è tutt’altra che di festa, anzi la squadra è stata pesantemente contestata con sonori fischi e inviti ad andare a lavorare e a tirare fuori gli attributi. Ora il quarto posto è matematico ma servirà l’ultimo turno per stabilire l’avversario.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La gara di questo pomeriggio è stata caratterizzata da una brutta Alessandria con gli uomini di Gregucci in partita nei primi dieci minuti poi la squadra è uscita dal campo senza mai dare l’impressione di rendersi pericolosa dalle parti di Perilli. Gregucci ha provato anche a gara in corso di cambiare il modulo in corso senza però ottenere l’effetto sperato. Il gol del vantaggio della Reggiana è arrivato un minuto dopo il cambio Vitofrancesco-Fischnaller, con il passaggio del modulo al 4-2-4 con Mignalelli che sulla fascia è scappato ha effettuato il cross per la testa di Arma ma il terzino della Reggiana ha fattvo tutto quello che ha voluto per tutta la gara.

Ora si va a Padova in una gara in utile ai fini della classifica: sarà quarto posto finale con l’auspicio di vedere un’altra Alessandria ai playoff.

Inizio  molto aggressivo dell’Alessandria che impensierisce subito il centrocampo avversario schiacciato nella propria metà campo.  Al 9′ punizione di Vitofrancesco, parata di Perilli. Al 13′ cross dalla destra di Celajk, palla per Marras che stoppa in area di rigore, si gira e conclude palla fuori. Al 20′ cross di Iocolano per Bocalon, conclusione in contro tempo, facile la presa di Perilli.  Metà della prima frazione caratterizzata dall’equilibrio regnante in campo, con la Reggiana che riesce a trovare il giusto equilibrio in mediana. Al con 30′ occasione go Reggiana cross di Magnanelli, palla per Arma che stacca di testa da buona posizione ma non indirizza la sfera nell’angolino e Vannucchi para facile. Al 39′ annullata una rete all’Alessandria, a Iocolano per fuorigioco.

Inizio della ripresa caratterizzato dalla confusione in campo, Alessandria con tanti errori in fase di disimpegno, in fase di uscita con la palla dalla difesa, di contro una Reggiana ben organizzata che non subisce praticamente nulla in difesa.  Al 57′ rovesciata di Iocolano, palla fuori. Al 60′ ammonito Nicco che era in diffida e salterà la gara di Padova domenica prossima. Al 69′ vantaggio della Reggiana: cross dalla sinistra di Mignanelli per Arma, che dall’interno dell’area di rigore, deposita di testa alle spalle di Vannucchi. Al 72′ ancora Reggiana vicino alla seconda rete con una punizione di Mignanelli, palla che attraversa tutta l’area di rigore ma nessuno ne sa approfittare. Al 69′ altra palla gol per la Reggiana con Arma che giunge solo in area davanti a Vannucchi che respinge la conclusione.

ALESSANDRIA-REGGIANA 0-1 (69. Arma)

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Manfrin, Vitofrancesco [66. Fischnaller], Morero, Sosa, Marras, Nicco [86. Mezavilla], Bocalon [81. Iunco], Branca, Iocolano. A disp: Nordi, Sperotto, Guerriera, Sirri, Cittadino, Loviso, Boniperti, Marconi. All: Gregucci Angelo Adamo

REGGIANA: Perilli, Spanò, Mignanelli, Maltese, Sabotic, Panizzi, Mogos, Bruccini, Arma [89. Silenzi], Letizia [67. Loi], Siega [90. Danza]. A disp: Rossini, Zucchini, Zito, Ceccarelli,  Buffagni, Rizzi, Rizzo All: Colombo Alberto

Arbitro: Dionigi (L’Aquila) [Michieli, Badoer]

Ammoniti: 56. Sabotic [R]; 60. Nicco [A]; 61. Arma [R]

Angoli: 4-2

Recuperi: 0 + 4 Spettatori: paganti 1905 + abbonati 1169

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *