Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

L’ Alessandria si blocca: con il Mantova è 0-0

0-0, è vero che è la quinta gara che la squadra non subisce gol ma è vero che una buona opportunità di rimanere a pari punti con il Bassano c’era e non è stata sfruttata. L’Alessandria si è fatta imbrigliare dalle trame difensive ben impostate dalla formazione lombarda; il portiere Bonato non è mai stato chiamato in causa: ma questo è il calcio e va accettato.  Un pareggio che è stato frutto di un passo addietro sotto il profilo del gioco rispetto alle ultime uscite della squadra: da rivedere Boniperti che ha l’attenuante di non aver giocato da diverso tempo, Manfrin che rientrava dal primo minuto ed è stato sostituito. Bocalon abulico dalla manovra che ha fatto passare una giornata di tranquillità ai difensori mantovani.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Alessandria e Mantova scendono in campo con le consuete difese casalinghe: maglia grigia  e pantaloncini neri per i locali, maglia bianca con una riga rossa in diagonale, pantaloncini bianchi.

Al 6′ destro di Vitofrancesco dal limite dell’area, palla deviata in calcio d’angolo da Carini a Bonato battuto.  Al 20′ azione di Celajk, che recupera palla sulla tre quarti campo, cross per Bocalon che colpisce la palla di testa, scoordinato, palla fuori.  Al 31′ conclusione a giro, dal limite dell’area, di Di Santantonio, palla fuori di poco. Al 34′ tiro in torsione di Bocalon parata di Bonato. Al 39′ gran stacco di testa di Morero, palla a lato di poco.

Al 57′ sinistro dal limite di Branca, palla a lato. Al 59′ l’espulsione di Morero, che ha commesso fallo e ha incassato la seconda ammonizione. Al 62′ Iocolano sulla destra si accentra e calcia verso la porta, Nicco manca di un soffio la deviazione vincente.  Al 72′ colpo di testa di Marchi su calcio d’angolo palla alta. Parità  ristabilita al 75′ a causa dell’espulsione di Di Santantonio del Mantova che ha bloccato la palla con le mani al limite dell’area su tocco di Iocolano; sulle susseguenti proteste espulso Prina, l’allenatore del Mantova. All’88’ palo esterno di Mezavilla, su calcio di punizione di Iunco. All’89 palla gol per Bocalon che conclude addosso a Bonato, sfruttando un assist in verticale di Branca. Al 91′ conclusione, in diagonale di Gonzi, palla alta.  ALESSANDRIA-MANTOVA 0-0

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Manfrin [83. Sperotto], Vitofrancesco [81. Iunco], Morero, Sosa, Boniperti [61. Mezavillla], Nicco, Bocalon, Branca, Iocolano. A disp: Nordi, Guerriera, Sirri, Benech, Loviso, Cittadino, Fischnaller, Principe. All: Gregucci Angelo Adamo

MANTOVA: Bonato, Lo Bue, Scalise, Scrosta, Trainotti, Carini, Di Santantonio, Raggio Garibaldi, Samb Falou [79. Zammarini], Tripoli [70. Marchi], Gonzi [91. Longo]. A disp: Pane, Perpetuini, Masiello S., Maggio, Beretta All: Prina Luca

Arbitro: Piscopo (Imperia) [Spensieri, Zanardi]

Espulsi: 57. Morero [A]; 74. Di Santantonio [M]; Prina All Mantova.

Ammoniti: 27. Trainotti [M];  51. Di Santantonio [M]; 53. Morero [A];  89. Bonato [M]

Angoli: 4-4 Spettatori: 1884, abbonati 1169

Recupero: 0 + 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *