Gregucci: “Col Pordenone serve una partita gagliarda”

gregucciVigilia della sfida contro il Pordenone per l’Alessandria che sosterrà la seduta di rifinitura al Centro Sportivo Michelin di Spinetta Marengo.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Mister Angelo Gregucci ha più volte ribadito il concetto, già sottolineato in passato, dell’importanza del gruppo e del collettivo. “E’ Fondamentale avere un corpo di squadra”: ha dichiarato il tecnico di San Giorgio Ionico, tecnico che ha più volte voluto evidenziare il discorso di considerare il gruppo più importante dei singoli giocatori.

La squadra arriva dalla gara vinta contro la Pro Patria, per 0-1, nella quale sono arrivati i tre punti: ma l’atteggiamento e il gioco effettuato da Morero e compagni non è apparso negativo.

Il Pordenone arriva ad Alessandria, forte del terzo posto in classifica e reduce da una striscia di risultati importanti.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo domani alle ore 18.00 saranno indisponibili Sabato, Mezavilla e Morero squalificato. Altri componenti della rosa non appaiono in buone condizioni, su tutti Bocalon. Con Vannucchi in porta, a destra Celjak, centrali Sosa e Sirri, in vantaggio su Terigi, a sinistra Sperotto, con Manfrin pronto a essere impiegato ma ancora senza i 90 minuti nelle gambe doplo la lunga assenza forzata. A centrocampo Loviso, Nicco e Branca appare il trio che verrà impiegato, Vitofrancesco si accomoderà in panchina; in attacco Marras e Iocolano esterni, al centro dell’attacco Bocalon, oppure Marconi, nel caso il primo non ce la facesse.

Arbitrerà il match il signor Livio Marinelli della sezione arbitrali di Tivoli; coadiuvato da Galetto di Rovigo e Zancanaro di Treviso.

Ancora otto gare cioè ventiquattro punti per cercare di centrare i playoff, oramai obiettivo minimo stagionale rimasto. Per cercare di non buttare al macero una stagione di investimenti importanti.

Lascia un commento