Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Cremonese di misura, Alessandria eliminata

IMG_8423Gli ottavi di finale di Coppa Italia di Lega Pro sorridono alla Cremonese che, con lo stesso punteggio del campionato, 2-1, elimina l’Alessandria e si qualifica per i quarti di finale di Coppa Italia Lega Pro dove affronterà il Cittadella in gara unica.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Alessandria che per lunghi tratti della partita gioca meglio ed è messa meglio in campo dei padroni di casa ma ha il demerito di non riuscire a costruire palle gol. La solita disattenzione difensiva è fatale e cosi Magnaghi, riesce a trovare la via del gol. Morero e compagni non si scompongono e riescono a trovare la via del pareggio con Terigi, abile a sfruttare una palla vagante nel cuore dell’area di rigore. Nella ripresa è buona la prova dei ragazzi di Gregucci, ma un’invenzione di Magnaghi dal limite dell’area fa felice Rossitto.

In termini di risultati continua il periodo negativo dei grigi, che in questo 2016 hanno battuto solo il Cuneo.

Brutta prestazione di Boniperti che sbaglia tanto in situazioni anche semplici; Marconi è un pesce fuori d’acqua e si mangia il gol del vantaggio dopo pochi minuti nella prima frazione, non trovando la porta di testa ma solo l’esterno della rete. Fischnaller corre ma spesso a vuoto.

Ora una competizione è sfumata, ora c’è da cambiare, in maniera repentina marcia, domenica a Bergamo contro l’Albinoleffe, dove mancheranno, per squalifica, Celajk e Sirri. Urge ripartire e subito per cancellare questo periodo negativo fatto di pareggi e sconfitte per non perdere ancora terreno dalle dirette concorrenti per la promozione diretta.

Cremonese in consueta divisa, a strisce verticali, rossi e grigie. Alessandria con maglia grigia e pantaloncini neri.

Al 6′ conclusione di Cittadino, servito da Guerriera, palla alta. Al 13′ cross di Vitofrancesco, colpo di testa di Marconi che solo manda la palla sull’esterno della rete. Al 15′ sinistro, al volo, di Suciu, su cross di Ciccone, palla alta sopra la traversa. Al 23′ destro di Magnaghi, dal limite dell’area, palla a lato di poco. Al 26’il vantaggio della Cremonese: corner di Suciu, palla colpita di testa da Zullo e Magnaghi sotto porta segna il gol del vantaggio. Al 39′ destro di Vitofrancesco, in diagonale, colpisce la parte alta della traversa. Al 41′ il pareggio dell’Alessandria: palla battuta dalla bandierina da Loviso, che rimane in area di rigore e Terigi è più lesto di tutti a battere a rete.

Al 69′ sinistro di Iocolano, palla alta. Al 74′ progressione di Sperotto, sinistro dal limite dell’area e Galli devia in angolo. Al 76′ destro di Magnaghi, dal lmite dell’area, palla che si infila nell’angolino e supera Vannucchi che si fa sorprendere. All’83 sinistro di Ciccone, palla che è stata deviata sul palo da Vannucchi. All’85’ tiro di Vitofrancesco, palla deviata involontariamente da Marconi che era sulla traiettoria. Infortunio muscolare a Guglielmotti, Cremonese in dieci uomini ma, rientra dopo pochi minuti, Guglielmotti. Al 91′ destro di Iocolano, palla alta sopra la traversa.

CREMONESE-ALESSANDRIA 2-1

CREMONESE: Galli, Guglielmotti, Crialese, Rosso, Russo, Zullo [70. Gambaretti], Suciu, Formiconi, Magnaghi, Ciccone [93. Pesce], Ferrara [82. Briganti]. A disp: Aiolfi, Scarsella, Marconi, Barbieri, Brighenti, Bianchi, Pacilli, Sansovini, Bianco. All: Rossitto Fabio

ALESSANDRIA: Vannucchi, Guerriera, Sperotto, Vitofrancesco, Morero, Terigi, Boniperti [78. Bocalon], Cittadino, Marconi, Loviso, Fischnaller [46. Iocolano]. A disp: Varesio, Picone, Sosa, Celjak, Sabato, Mezavilla, Branca, Nicco. All: Gregucci Angelo Adamo

Arbitro: Bichisecchi (Livorno) [Li Volsi-Trovatelli]

Ammoniti: 35. Suciu [C]; 88. Cittadino [A]

Angoli: 4-4 Recuperi: 0 + 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *