Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Alessandria: cosi non va, serve la svolta definitiva

IMG_8176Tutti quanti si sarebbero immaginati un febbraio diverso, magari con stop, magari con meno passaggi a vuoto. Invece la quarta giornata di Campionato del girone di ritorno di Lega Pro, vede il Cittadella guadagnare altri due punti in classifica su un Alessandria incapace di chiudere una sfida che si era messa nei binari preferenziali. Ora la posizione in classifica è la quarta, ora anche il Pordenone è passato davanti e ora i punti persi per strada devono essere ridotti al minimo. Nel giorno del primo gol in maglia grigia di Iocolano l’Alessandria fatica a segnare, per due volte Bocalon conclude addosso a Furlan, la seconda volta in maniera più marcata. Nella ripresa la frittata è ad opera della coppia Boniperti-Celjak, il primo effettua un retro passagggio maldestro per il croato che è costretto ad un fallo vicino alla linea di fondo. Ne scaturisce   un calcio di punizione sul quale, Mantovani calcia d destro, la palla prende una strana traiettoria e si va a infilare alle spalle di Vannucchi che rimane fermo sui suoi passi.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Nel corso del 2016 il Lumezzane non aveva ancora segnato e non aveva ancora fatto punti, dato al quanto significativo. Dopo quattro gare disputate l’Alessandria ha gli stessi punti del girone di andata, ovvero quattro.

L’avvio di gara è di marca ospite, Alessandria contratta con il centrocampo in affanno; all’11 annullata una rete a Bocalon per fuorigioco. Al 13’ destro di Bocalon rasoterra, da buona posizione, in diagonale, respinta di Furlan. Al 16’ cross di Fischnaller per Bocalon ma l’attaccante impatta la palla con il corpo troppo avanti e la sfera si perde alta sopra la traversa. Al 35’ tiro di Iocolano da fuori area, in due tempi Furlan blocca. Al 38’ tiro di Nicco dal limite dell’area, di sinistro, palla fuori. Al 42’ il vantaggio dell’Alessandria: cross, in scivolata, dalla destra di Fischnaller, buca Furlan ed è bravo Iocolano a trovarsi pronto depositando in gol a porta vuota. Al 43’ tiro di Fischnaller di destro, parata di Furlan, in due tempi.

Nella ripresa al 51’ lancio di Nicco per Fischnaller, palla calciata troppo debolmente e la difesa ospite recupera. Al 52’ destro di Varas, rasoterra, parata di Vannucchi. Al 55’ colpo di testa di Bocalon, palla fuori. Al 75’ pareggio del Lumezzane: punizione di Mantovani, traiettoria beffarda e palla nell’angolino. Al 76’ punizione di Serao, bloccata da Vannucchi.  Nel recupero, Grigi in dieci per il rosso a Celjak. Non c’è più energia per il forcing. Ora da martedi testa all’Albinoleffe per ripartire subito e con la voglia di non fermarsi più.

ALESSANDRIA: Vannucchi, Celjak, Sabato, Mezavilla [77. Vitofrancesco], Sirri, Sosa, Iocolano, Nicco, Bocalon [55. Marconi], Branca, Fischnaller [59. Boniperti]. A disp: Varesio, Guerriera, Morero, Terigi, Sperotto, Loviso, All: Gregucci Angelo Adamo

LUMEZZANE: Furlan, Rapisarda, Russo, Genevier, Baldan, Belotti, Calamai, Mantovani [90. Tagliavacche], Sarao [90 Valotti], Cruz, Varas [87. Nossa]. A disp: Pasotti, Pippa, Sicurella, Monticone, Sarr, Valotti. All: Nicolato Paolo

Arbitro: Andrea Morreale (Roma 1) [Pizzagalli-Biava]

Espulso: Celajk [A]

Ammoniti: 11. Varas [L]; 33. Sirri [A]; 59. Fischnaller [A]; 62. Rapisarda [L]; 66. Cruz [L]

Angoli: 3-1 Giornata di pioggia, terreno allentato, spettatori: 2000 circa (755+ 1169).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *