Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

E’ successo, è semifinale, abbiamo scritto la storia

IMG_0961Semifinale, solo questa parola basterebbe a dire tutto, a dire tutto di una sera da cuori forti che forse, non dimenticheremo mai per tutta la nostra vita. E’ successo, in rimonta in nove minuti, è successo che il campocannoniere della Lega Pro, girone A, ha messo a segno l’impresa: la sua doppietta porta l’Alessandria alla semifinale di Coppa Italia dove si affronterà in doppia sfida il Milan. Andata martedi 26 gennaio. E’ successo di nuovo, questa squadra non finisce più di stupirci, questa squadra, ancora una volta ci ha regalato delle emozioni indescrivibili, ci ha regalato un qualcosa di magico e di unico.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

I grigi scendono in campo con un poco di paura con un poco di timore, lo Spezia è messo meglio in campo e le gambe girano di più, al 19’ il rigore che sblocca la partita, realizzato da Calaiò è un regalo di Celjak che strattona in area di rigore Valentini, strappandogli la maglia nella zona del petto. L’Alessandria va sotto, ma con il passare dei minuti trova la forza di rialzare la testa e di alzare il baricentro del proprio raggio d’azione, lo Spezia, l’Alessandria non ha paura e prende sempre più campo e metri ma ha il demerito di non riuscire a tirare in porta. Ma nella ripresa cominiciano a scaldarsi i guantoni di Chichizola, cominiciano i tiri ad arrivare, intorno al 60’ lo Spezia riesce ad aumentare di nuovo la sua pressione e riesce schiacciare un pò l’Alessandria; Vannucchi è strepitoso sul tiro di Calaiò da distanza ravvicinata a tenere viva la gara. Poi Angelo Gregucci azzecca i cambi e inserisce Bocalon e successivamente Vitofrancesco e il bomber con la sua doppietta fa esplodere di gioia una intera città che è in semifinale di Coppa Italia.

La storia è stata scritta, l’Alessandria, di Di Masi e Gregucci, centra un’impresa incredibile.

SPEZIA-ALESSANDRIA 1-2 (19’ Calaiò rig.; 82. Bocalon; 91. Bocalon)

Spezia in conseuta tenuta: maglia bianca e pantaloncini neri; Alessandria in completa tenuta rossa.

Al 10’ tiro di Valentini, dal limite dell’area, parata centrale di Vannucchi. Al 18’ calcio di rigore per lo Spezia, per un fallo di Celjak su Valentini: dal dischetto Calaiò per il vantaggio dei liguri. Al 23’ palla gol per l’Alessandria: pallo dentro di Nicco, taglio di Fischnaller che conclude e Chichizola in due tempi para. Al 33’ tiro di Caliò, dall’interno dell’area di rigore, parata a terra di Vannucchi.

Al 46’ girata di Marras, con pallonetto dall’interno dell’area di rigore, Chichizola mette in angolo. Al 47’destro di Fischnaller, da fuori area, parata a terra di Chichizola. Punizione di Loviso dal limite dell’area palla fuori al 49’. Al 62’ occasione gol per lo Spezia: Sitium, si invola sulla fascia, palla in mezzo per Calaiò che conclude ma Vannucchi gli chiude la porta. Al 67’ colpo di testa di Fischnaller su cross di Nicco, parata di Chichizola che, sull’angolo seguente alza, la palla ancora in angolo. Al 70’ errore in disimpegno di Sosa, palla recuperata dagli avanti liguri, Nenè entra in area conclude ma Sperotto devia in angolo. All’80 destro di Nicco, diagonale parato a terra da Chichizola. All’82’ pareggio dell’Alessandria con Bocalon, bravo a resistere a una carica di Valentini e trafiggere Chichizola con un tocco morbido. All’89 punizione di Calaiò, parata di Vannucchi. Al 91 vantaggio dell’Alessandria con il gol di Bocalon, splendido il suo colpo di testa su cross di Vitofrancesco.

SPEZIA (4-4-2): Chichizola; De Col, Terzi, Valentini, Migliore; Sitium, Pulzetti, Canadija [94.Rossi], Ciurria [70. Kvrzic]; Nenè [74. Catellani], Calaio. All: Di Carlo Domenico

ALESSANDRIA (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Sosa, Sirri, Sperotto; Nicco, Loviso [69. Bocalon], Branca; Marras, Marconi [85. Vitofrancesco], Fischnaller [94. Boniperti]. All: Gregucci Angelo

ARBITRO: Tagliavento (Terni) [Paganesi-Ranghetti]    Quarto Uomo: Iratti (Pistoia)

Ammoniti: 32. Ciurria [S]; 56. Marras [A]; 62. De Col [S]; 84. Nicco [A]; 85. Pulzetti [S]; 92. Canadija [S]

Angoli: 3 – 5

Recuperi: 1 + 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *