Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Dopo il Padova, un gennaio da brividi: concentrazione e umiltà!

IMG_7503La buona notizia è che siamo di nuovo in vetta alla classifica, seppure in coabitazione con il Cittadella. Quella meno buona è che il Padova, come si suol dire, ci ha fatto inaspettatamente vedere “i sorci verdi”, tanto che, ad una manciata di minuti dal termine, gli ospiti si sono divorati una clamorosa palla gol.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Al vertice della classifica la situazione è quanto mai incandescente: Alessandria e Cittadella 32 punti, Bassano 31, Sud Tirol (vera rivelazione del girone d’andata) 29, Feralpi Salò 27. Proprio questi ultimi saranno i prossimi avversari dell’Orso Grigio, nell’anticipo di venerdì prossimo: memori della sconfitta interna della prima di campionato, si tratta di una trasferta da brividi.

Insomma, la sfida col Padova ci lascia con un po’ di amaro in bocca, perché troppe sono state le occasioni concesse agli ospiti e non sempre l’Alessandria ha mostrato quella continuità e fluidità di gioco apprezzate sul finire del 2015.

La lezione è una sola: non abbiamo ancora vinto nulla! Abbiamo ancora molto da dimostrare e, non dimentichiamoci che l’obiettivo vero è uno solo: tornare in serie B. La Coppa Italia ci regala fama e visibilità in tutta Italia (e anche all’estero) ma resta un inaspettato obiettivo secondario, che toglie preziosissime energie fisiche e mentali.

La sosta natalizia ha un po’ arrugginito la squadra di Mister Gregucci, ma, come dimostra il Cittadella, non siamo i soli ad aver patito i festeggiamenti.

Adesso, massima concentrazione, perché gennaio ci porta sfide difficili ed importantissime: venerdì Salò, lunedì 18 lo Spezia, per poi tornare al Mocca col Cuneo.

Non smettiamo di sognare, ma facciamolo coi piedi ben piantati per terra!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *