Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Forza Grigi più che mai!

IMG_8787Silvio, anno nuovo, vita nuova: quale vita ci auguriamo per il 2016?

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Credo che l’Alessandria debba affrontare questo nuovo anno con un’idea ben chiara in testa.

Quale?

Quella di non sentirsi arrivata da nessuna parte e di mantenere una concentrazione assoluta su ogni partita, direi addirittura su ogni minuto di calcio giocato.

Perché?

Perché, come abbiamo più volte rimarcato, i grigi dispongono di un ottimo organico e di un ottimo allenatore, ma l’unico modo che hanno a disposizione per evitare di ripetere incresciose esperienze del passato (in primis quella dello scorso anno) è quello di mantenere una concentrazione assoluta ed una umiltà completa in ogni momento del campionato. Questa è, a mio avviso, l’unica via per poter dare il massimo e, magari, per poterlo anche vincere, questo campionato.

Resti convinto del valore dell’Alessandria?

Premetto che non ho assistito all’ultima partita amichevole, quella vinta per 6 a 0 contro il Castellazzo, ma quanto ho visto nelle precedenti uscite stagionali dei grigi di Gregucci, e sottolineo di  Gregucci, mi ha formato un’idea ben chiara.

Quale?

Quella che l’Alessandria ha gli uomini ed il carattere per poter conquistare la serie B.

Quindi non hai cambiato idea…

No, e non solo per una questione qualitativa: sotto questo profilo l’Alessandria 2015-2016 è una squadra certamente più forte ed attrezzata di quella dello scorso campionato, dal momento che centrocampisti del calibro di Branca e Nicco l’anno scorso non facevano parte della rosa e, oltre tutto, mancava anche un attaccante dalla media di 20 go stagionali, quale si sta rivelando questo Bocalon.

Ma è soprattutto nel carattere che questa Alessandria mi ha impressionato.

Nel carattere?

Sì, perché ho notato la grande capacità reattiva dei grigi manifestatasi spesso e volentieri nel secondo tempo, dopo un primo non particolarmente brillante e mi ha stupito la grande forza dimostrata nelle due uscite di Coppa Italia contro Palermo e Genoa, al cospetto di formazioni di Serie A e, oltretutto, in trasferta.

Qualcuno, però, ha osservato come la Coppa Italia non sia propriamente la più importante tra le competizioni…

Questo è vero fino ad un certo punto, soprattutto se pensi alle reazioni iraconde di patron Zamparini che ha imposto il posizionamento fuori rosa di tre suoi giocatori proprio dopo la sconfitta contro l’Alessandria (uno dei quali, cioè Rigoni, è già stato ceduto) e il clima di scoramento anche in sede rossoblu.

Non credo che il Palermo ed il Genoa abbiano fatto vincere l’Alessandria, credo che abbiano affrontato una formazione di Lega Pro pensando di avere vita molto più facile di quella che hanno effettivamente avuto, e hanno perso.

Pensi che siano state imprese storiche?

Certamente l’Alessandria , in questa stagione, ha realizzato un’impresa destinata a rimanere nella storia del sodalizio, ma anche nella storia del calcio italiano, se pensi che era dal 1984, quindi da ben 31 anni, che una formazione di terza serie non riusciva ad approdare ai quarti di finale della Coppa Italia maggiore. Per l’Alessandria, che nel proprio palmares ha solamente una Coppa Italia di serie C, raggiungere questo risultato a più di 50 anni di distanza dalla sua ultima apparizione nel campionato di massima divisione, è qualche cosa di veramente straordinario. Quindi la mia risposta è sì, cioè che questa impresa, a prescindere dall’esito del match della Spezia (come recitano gli atti ufficiali) ha in ogni caso compiuto un’impresa destinata a rimanere nella storia del club.

Forza grigi più che mai?

Forza Grigi più che mai; credo che quest’anno la squadra sia forte come non lo è stata quasi mai, forse mai nel corso degli ultimi quarant’anni, credo che ci sia una società che merita la gloria e credo che ci sia un allenatore (colonna indimenticata di un’altra grande Alessandria del passato) giusto per poter compiere l’impresa! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *