Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

un solo obiettivo: vincere il campionato!

IMG_8146Il 2016 si chiude con il pareggio a Reggio Emilia ed il sorpasso subito dal Cittadella, che ora ci precede di un punto. Tutto sommato, ci possiamo accontentare. Dopo la sbornia di euforia per la qualificazione in Coppa Italia, testa e gambe sono apparse un po’ appesantite. La Tim Cup ci ha regalato momenti indimenticabili, ma non dobbiamo dimenticare che il nostro obiettivo è uno solo: vincere il campionato. Tutto il resto è secondario. Adesso ci aspetta un gennaio terribile tra campionato, coppa di Lega Pro e Tim Cup: non vorremmo mai che le energie fisiche e nervose sprecate nelle altre manifestazioni condizionassero il nostro rendimento in campionato. Avremmo vinto sul campo della Reggiana se la squadra fosse stata più riposata? Impossibile rispondere. Certamente, le squadre di serie A sono attrezzate per giocare due volte alla settimana, ma in Lega Pro gli organici sono più ridotti, la preparazione diversa. Invece, a gennaio disputeremo più partite del Barcellona!. Bella soddisfazione, ma niente più. Restiamo coi piedi per terra: il 2016 ci ha regalato la grande delusione del finale dello scorso campionato ed i trionfi di TIM Cup. Però, non abbiamo ancora vinto nulla. La sosta dovrà ritemprare muscoli e mente: Gregucci saprà come fare. Si prospetta una seconda parte di stagione molto combattuta, perché il testa a testa col Cittadella (senza contare le ambizioni delle altre inseguitrici) promette di andare avanti a lungo. Non possiamo concedere ad avversari così forti e determinati il vantaggio della nostra distrazione o della nostra stanchezza a causa di “impegni concomitanti”. Il nostro obiettivo è uno solo: la serie B!

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *