Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

La nebbia non frena l’Alessandria: 4-0 al Mantova

alessandria_calcio_lega_pro_esultanza

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

L’Alessandria non sbaglia. L’Orso Grigio piega il Mantova e aggancia nuovamente il secondo posto in classifica. In una partita quasi surreale, caratterizzata da una fitta e fastidiosa nebbia, i Grigi vincono agevolmente, rifilando ai lombardi un sonoro poker e conseguendo una prestazione di pregevole fattura.
Il primo tempo è un monologo grigio: il Mantova conclude i primi 45′ con zero tiri in porta e due reti sul groppone. Al 9′ è Mezavilla a sbloccare il match con una bellissima conclusione da fuori area mentre al 24′ ci pensa Branca a raddoppiare grazie all’assistenza di Iunco. È una bella Alessandria: concentrata, equilibrata e cinica.
Nella seconda frazione i Grigi gestiscono l’incontro, controllando autorevolmente il possesso palla e pungendo in altre due occasioni: il 3-0 è firmato da Marconi al 70′ mentre nel finale è Fischnaller, con un bel colpo di testa, a battere il portiere avversario.
L’impresa di Palermo poteva rappresentare un’arma a doppio taglio: il rischio di arrivare a Mantova appagati e svuotati psicologicamente c’era. Mister Gregucci è stato abilissimo nella gestione del gruppo: guardia alta e piedi per terra le ricette di questo successo. I Grigi, inoltre, sfatano un tabù che non li vedeva vincenti al Martelli di Mantova da ben 36 anni, a certificazione di un match che sulla carta presentava molte insidie.
Terzo successo consecutivo e Cittadella a portata di sorpasso: la scalata continua.

Vannucchi 6: spettatore non pagante.
Celjaic 6.5: nel primo tempo sulla destra è un moto perpetuo, nei secondi 45′ si limita a gestire.
Morero 6.5: centralmente si fa sempre trovare al posto giusto nel momento giusto.
Sosa 6.5: diga insuperabile in coppia con Morero.
Sabato 6.5: nonostante spinga poco, realizza l’assist per Fischnaller in occasione della quarta rete dei Grigi. In fase di copertura è una garanzia.
Nicco 6.5: inserimenti offensivi e pressing forsennato come biglietto da visita. Motorino indispensabile in mezzo al campo. (dal 78′ Vitofrancesco S.V.).
Mezavilla 7: schermo davanti alla difesa, mantiene la posizione e segna una bellissima rete.
Branca 7: mezzala tutto fare. Non perde un contrasto e dà qualità alla manovra. La marcatura personale è la ciliegina sulla torta.
Marras 7: insieme a Celjaic sulla destra è devastante. Momento di grazia per lui.
Bocalon 6.5: non finisce sul tabellino dei marcatori ma si rende utile alla causa, lavorando di sponda e servendo a Mezavilla la prima rete di giornata. (dal 63′ Marconi 6.5: entra e dopo pochi minuti segna. Riserva di lusso.).
Iunco 6.5: nel primo tempo svaria per tutto il campo regalando a Branca una palla al bacio in occasione del raddoppio dei Grigi. Si sacrifica sulla fascia ma a volte si estranea dalla manovra. (dal 69′ Fischnaller 7: accellera la manovra dando un grande contributo in fase offensiva. Gol e assist. Cosa chiedere di più?).
All. Gregucci 7: lavoro perfetto il suo: nonostante le fatiche di Coppa Italia, l’Alessandria è cattiva e affamata. La sua impronta si vede eccome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *