Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Pagelle della 9° giornata di Serie A

01. Serie A

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Voto 10 – Roma capolista solitaria. I giallorossi sbancano Firenze, salendo a quota 20 punti e conquistando la vetta della classifica. Prestazione concreta e arcigna degli uomini di Garcia, che sfruttano la miglior arma a propria disposizione: il contropiede. Il tecnico francese rischia dal 1′ Salah, ex fischiatissimo dal Franchi, e la scelta viene ripagata in pieno. Nonostante alcune lacune da limare, la Roma guarda tutti dall’alto verso il basso, candidandosi come favorita principale per il tricolore.

Voto 9 – Napoli schiacciasassi. Ingranata la quarta e sfatato il tabù delle provinciali, questo Napoli sembra inarrestabile. L’1-0 contro il Chievo conferma il buon livello di maturazione raggiunto dai partenopei. Higuain quest’anno è devastante: il Pipita segna e trascina i compagni. Altro che bestemmia, questo Napoli è da scudetto.

Voto 8 – La Lazio e il fattore campo. I biancocelesti tra le mura amiche, hanno un rendimento strepitoso: 5 vittorie in altrettante partite. Bravo Pioli a ricompattare il gruppo, dopo un inizio di stagione altalenante, e ad esaltare le qualità dei talenti a propria disposizione.

Voto 7 – Juventus e Dybala accoppiata vincente. Terza vittoria in campionato per la Vecchia Signora, che esce dalle sabbie mobili della classifica e comincia a far intravedere una qualità di gioco decisamente migliore rispetto al recente passato. Benino Pogba, ottimo Dybala. La Joya risponde sul campo alle tante chiacchiere fatte sul suo conto, con una prestazione maiuscola: gol, assist e rigore procurato.

Voto 6 – Il Milan torna a sorridere. Dopo le ultime vicissitudini che hanno visto coinvolto il club rossonero, Mihajlovic può tirare un sospiro di sollievo. Il Sassuolo, storica bestia nera, cade a San Siro. Comincia a intravedersi uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. In chiaroscuro l’esordio in Serie A del 16enne Donnarumma, non esente da colpe sul gol di Berardi.

Voto 5 – Fiorentina, aria di crisi? . Terza sconfitta consecutiva per la Viola, che dopo una partenza sprint, comincia ad accusare i primi malanni di stagione. Crisi di risultati, ma non di prestazioni.

Voto 4 – Inter, dove sei finita? I nerazzurri frenano ancora e la situazione ad Appiano Gentile comincia a diventare preoccupante. La squadra di Mancini è lenta, macchinosa e segna pochissimo. Icardi, capocannoniere della scorsa annata, ha le polveri bagnate. Urgono provvedimenti immediati, per non frantumare una stagione partita alla grande.

Voto 3 – Il Torino e il mal di trasferta. La classifica ancora sorride, ma il ruolino di marcia lontano dall’Olimpico è insufficiente. Le troppe pressioni messe sulla squadra di Ventura, dovute all’entusiasmante primo scorcio di stagione, stanno mettendo in evidenza i limiti di una squadra che può lottare per una tranquilla posizione di metà classifica, ma niente di più.

Voto 2 – Il Genoa smarrito. Sovrastato da un Empoli nettamente superiore, il Grifone si è smarrito. Il mercato estivo ha rivoluzionato una macchina quasi perfetta, in grado di raggiungere il 6° posto lo scorso anno e che, ad oggi, invece, arranca nelle zone meno nobili della classifica. Gasperini, serve il tuo consueto miracolo!

Voto 1 – Verona demolito e ultimo in classifica. “Non riesco a trovare giuste soluzioni”. Le parole di Mandorlini sono indicative sul momento che stanno attraversando gli scaligieri, ultimi e ancora con zero vittorie all’attivo. L’infortunio di Toni ha fatto crollare tutte le certezze del tecnico gialloblu, che non ha trovato in Pazzini il suo degno sostituto. Mandorlini è sulla graticola e la classifica piange.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *