Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

EURO 2016: L’ITALIA C’È!

06. Nazionale

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

L’Italia stacca il pass per Euro 2016. Gli azzurri di Conte superano l’Azerbaigian e cominciano a pensare in grande, in vista della spedizione europea che si disputerà in Francia il prossimo giugno. Partita a senso unico quella di Baku: al vantaggio iniziale di Eder all’11’ rispondono gli azeri con Nazarov al 31′, che sfrutta un errore della retroguardia azzurra; nel finale di primo tempo El Shaarawy riporta in vantaggio l’Italia, che al 65′, grazie alla prima rete in Nazionale di Darmian, chiude definitivamente i conti. Prestazione determinata dell’Italia che lotta e domina, senza mai dare la dimostrazione di poter andare in difficoltà. Eder-Pellè è una coppia ben collaudata, Verratti in regia illumina la scena e la coppia di esterni Candreva-El Shaarawy può fare male a qualsiasi difesa. Unica nota stonata lo svarione difensivo della premiata ditta Bonucci-Chellini.
Il lavoro ripaga, sempre. Concetto che piace al C.T. Conte. Gli azzurri sembrano trovarsi sempre più a proprio agio nel vestito tattico cucito dall’allenatore salentino. È un’Italia camaleontica, in grado di poter interpretare non solo il 3-5-2, marchio di fabbrica “contiano”: il 4-3-3 e il 4-4-2 rappresentano delle variabili più che valide e, d’altronde, non sfruttare l’abbondanza di esterni offensivi che offre il campionato italiano, sarebbe un peccato. I numeri parlano chiaro: 8 vittorie, 4 pareggi e una sconfitta. Doveroso sottolineare la statura non eccelsa di alcuni degli avversari incontrati, però i numeri sono tutto sommato positivi; costruire dalle macerie del Mondiale brasiliano non era facile. Proprio per nessuno.
Le amichevoli di marzo contro Spagna e Germania potranno darci indicazioni importanti sulle vere qualità di questo gruppo. “Bisogna essere sempre ambiziosi: con le nostre qualità ce la giochiamo con tutti”, Conte la pensa così. E se lo dice lui…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *