UN ANNO SULL’ALTIPIANO spettacolo di Steven Forti e Carlo Doneddu

ALESSANDRIA – Nel Centenario dell’ingresso italiano nella Grande Guerra, il microfestival poetico e letterario “Scrittura ad alta voce” è orgoglioso di ospitare, venerdì 9 ottobre 2015 all’Isola Ritrovata in via Santa Maria di Castello 8 in Alessandria dalle ore 22,00 circa, lo spettacolo “Un anno sull’altipiano”, omaggio in forma di spettacolo ad Emilio Lussu.
Un giovane e valente storico, Steven Forti, ed un musicista, Carlo Doneddu, si incontreranno per rileggere la celeberrima opera dell’interventista democratico sardo e futuro antifascista, offrendo al pubblico uno spettacolo in cui la prosa si accompagnerà alla canzone d’autore.
Storia addolcita dalla musica, ma viene comunque restitutito il dramma delle trincee, della stupidità e degli orrori prodotti della guerra, in cui si sono affollati sogni e incubi di una generazione perduta, interessi e passioni di uomini e donne tutti quanti convertiti, nel bene e nel male, in protagonisti della Storia del Novecento.
La serata sarà presentata da Claudio Braggio, ideatore e conduttore dell’evento culturale che in quell’occasione conterà la 62esima puntata, a cui dall’ottobre 2011hanno preso parte complessivamente oltre 150 autori fra poeti, scrittori, teatranti, saggisti, cantautori, cineasti, artisti dell’immagine, eccetera.
Precederà l’evento la “Cena degli Scriptori sopra la Nebbia” dalle ore 20,,00 e con quota di partecipazione a dieci euro, ma è necessario sia prenotare, sia segnalare eventuali gusti vegetariani (telefono 345-5623292).
—————————-
Steven Forti è ricercatore presso l’Instituto de História Contemporanea dell’Universidade Nova de Lisboa. Collaboratore di varie riviste di storia contemporanea in Italia e Spagna, è autore di El peso de la nación. Nicola Bombacci, Paul Marion y Óscar Pérez Solís en la Europa de entreguerras (USC, 2014). Oltre alla ricerca storica, si dedica all’attualità politica, collaborando con MicroMega, Il Corriere del Trentino, “A” Rivista anarchica e Atlántica XXII. È autore e conduttore di Zibaldone, programma radiofonico in lingua italiana dell’emittente libera barcellonese Radio Contrabanda, e fondatore dell’associazione culturale “Cose di Amilcare” e dell’omonimo festival di canzone d’autore.
Carlo Doneddu è un chitarrista, compositore e cantautore sardo. Collabora con gruppi di varie estrazioni musicali: dal jazz alla canzone d’autore, dalla musica classica alla musica popolare. Con i Figli di Iubal sono usciti due dischi, tra cui Un anno sull’altipiano. Opera da due soldi, da cui sono tratte le canzoni di questo spettacolo. Nel 2014 è uscito il suo primo disco in solitario, Le canzoni dell’estate. Ha inoltre composto colonne sonore per documentari, cortometraggi e lungometraggi, collaborando in due occasioni con il regista Bonifacio Angius (SaGràscia, Perfi dia). La sua pagina web è www.carlodoneddu.com

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento