Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

I corsari dell’Accademia Kodokan ripuliscono la Riviera Romagnola

kodokan riminiGrandissimo successo del Kung Fu Team dell’Accademia Kodokan Alessandria al XVII Campionato Nazionale Wushu Kung Fu Pwka (Professional Wushu Kung Fu Association) e MSP Italia ente di Promozione sportiva riconosciuto dal CONI, e alla XV Coppa del Mondo di Wushu Kung Fu, organizzata sempre da PWKA-MSP Italia e dalla Federazione Internazionale IMAF, tenutesi dal 25 al 28 giugno presso il ‘105 Stadium’ di Rimini.
I venti allievi del Maestro Capo Scuola Gianluca D’Agostino (6° Duan Internazionale) hanno vinto ben 64 medaglie, divise in 38 ori, 17 argenti e 9 bronzi, portando al Kodokan i titoli di società campione della PWKA-MSP Italia nelle specialità del Sanda (combattimento), nel Tao Lu (Forme) tradizionale e nel Combattimento Tradizionale, nonché nel Wushu Moderno.
Spettacolare e coreografica la cerimonia d’apertura di venerdì 26 giugno, con il ‘105 Stadium’ di Rimini trasformato per l’occasione in tempio di arti marziali cinese: a partire dalle 9.30 cinquanta Maestri e Coach, trenta ufficiali di gara e più di quattrocento atleti provenienti da tutte le regioni d’Italia hanno sfilato davanti alle autorità locali presenti e al folto pubblico che ha applaudito a lungo tutti i protagonisti del grande evento internazionale.
La prima giornata ha visto cimentarsi gli atleti nelle spettacolari forme del Wushu (Tao Lu) tradizionali e moderne, mentre sabato 27 è stata l’ora dei combattimenti (Sanda) sia con contatto leggero che pieno (KO), che hanno visto confrontarsi gli atleti sulla pedana rialzata, la stessa che in Cina viene utilizzata per le gare internazionali.
I campioni nazionali dell’Accademia Kodokan nelle varie specialità del Wushu sono ben dodici: Luca Orabona vince nella categoria Light Sanda (8/10 anni); Marcello Carena vince nelle categorie Sciabola del Sud (8/10 anni), Bastone del Sun (10/12 anni) e forma Nan Quan (8/10 anni) e si piazza secondo nel Light Sanda (8/10 anni) e nella forma Mani Nude Tradizionale (8/10 anni); Davide Lombardi vince nelle Forme Moderne (8/10 anni) Nan Gun e Nan Quan ed è terzo nella Forma tradizionale (8/10 anni); Alessia Bellavia è prima nella forma Nan Gun (10/12 anni) nonché seconda nella forma Mani Nude Tradizionale (10/12 anni) e terza nel Combattimento Femminile (10/12 anni) e nella forma Mani Nude Nan Quan 32 Movimenti; Marie Lys Foco conquista due ori nelle categorie Nan Quan e Nan Gun (12/14 anni, forma intermedia) più due argenti nella Mani Nude Tradizionale (12/14 anni) e nel Combattimento Prestabilito in coppia con Bellavia Marianna, a sua volta campionessa d’Italia con tre ori nella Forma Moderna, nel Nan Gun e nel Nan Dao, e bronzo nella Mani Nude; Matteo Testardini vince in tre categorie, nella Forma con Armi Lunghe (14/16 anni, 3° livello), nel Nan Gun e nel Nan Dao; Sonia D’Agostino vince nella categoria Nan Quan Intermedia e Nan Gun Intermedio (14/16 anni) ed è argento nella forma Mani Nude Femminile (14/16 anni); Beatrice Bussolino vince tre ori nelle forme moderne Bab Quan, Nan Gun e Nan Dao 16 Movimenti ed è seconda nella forma Mani Nude 1° Livello Femminile (+18 anni); Kristi Xhaferaj è oro nella forma Nan Quan 32 Movimenti (16/18 anni), nel Nan Gun e nel Nan Dao e nella forma Mani Nude Tradizionale; Daniele Orabona vince quattro ori, nel Nan Quan 32 Movimenti (+18 anni), Nan Dao, nel Nan Gun e nella forma Tradizionale 2° Livello (+18 anni); Andrea Lombardo vince tre ori nella Forma Codificata Nan Quan (+18 anni), nella Forma Intermedia Nan Gun (+18 anni) e nella Forma Tradizionale Mani Nude 3° Livello.
Inoltre Marianna Bellavia, Alessia Bellavia, Marcello Carena e Marie Lys Foco sono secondi nella Forma di Gruppo (4 anni); Sonia D’Agostino, Matteo Testardini, Octavian Tudose e Kristi Xhaferaj sono 3° nella Forma di Gruppo (+14 anni).
Octavian Tudose ha conquistato tre argenti nelle categorie Nan Gun 32 Movimenti, Nan Dao (14/16 anni) e nella forma Mani nude Tradizionale (14/16 anni); Andrea Scala porta a casa due bronzi nella categoria Nan Quan 16 Movimenti e Nan Gun 16 Movimenti (10/12 anni), Marta Borromeo vince due argenti nelle categorie Combattimento Femminile (8/10 anni) e nella Forma Nan Gun 16 Movimenti; infine Andrea Liotta è bronzo nel Combattimento 1° Livello Maschile (10/12 anni).
Nel contesto del campionato italiano è stata organizzata la XV Coppa del Mondo IMAF con la partecipazione di 150 atleti provenienti da Taiwan, Italia, Spagna, Francia, Ungheria, Stati Uniti, Russia, Svizzera e altre nazioni.
All’interno del circuito internazionale, i risultati parlano per l’Accademia: Alessia D’Agostino conquista due ori nella Forma Mani Nude (+18 anni) e nel Combattimento Sanda 70/75 kg e un bronzo nella Forma Armi Doppie; Davide Varnero è terzo nel Combattimento Tradizionale 3° Livello (60/65 kg); Octavian Tudose è secondo nel Light Sanda (14/16 anni); Matteo Testardini è primo nel Light Sanda (16/18 anni, 60/65 kg), terzo nella Mani Nude (16/18 anni), 1° nel Nan Quan, Nan Dao e Nan Gun (16/18 anni); Xhaferaj Kristi è secondo nel Light Sanda (16/18 anni, 65/79 kg), Andrea Lombardo è terzo nel Light Sanda (+18 anni, 60/65 kg), terzo nel Nan Quan Maschile (+18 anni); Diego Ferrari (che assieme al Maestro D’Agostino è membro della Polizia di Stato) è secondo nel Light Sanda (+18 anni, 70/77 kg); Marianna Bellavia è seconda nel Light Sanda Femminile (12/14 anni, -56 kg); Sonia D’Agostino è terza nel Light Sanda Femminile (14/16 anni, -62 kg), prima nella Forma Mani Nude Femminile (14/16 anni) e nelle forme Nan Quan e Nan Gun Femminili (14/16 anni); Daniele Orabona è terzo nel Combattimento Sanda (con KO, +18 anni, 75/80 kg).
Si conclude così l’anno accademico, rinviando a settembre tutti gli eventi agonistici.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *