SCRITTURA AD ALTA VOCE / venerdì 3 APRILE 2015 la 58esima serata all’Isola Ritrovata

Scriveranno ad alta voce… Mirco ORIATI e Rossana RIZZUTO “UN’IDEA DI MARE” (scorci di storia mediterranea dei Liguri in Sicilia) e Lorenzo “UN’ALTRA ISOLA” – L’ ISOLA RITROVATA via Santa Maria di Castello, 8 – Alessandria – prosegue con la quarta stagione la… “CHIAMATA ALLE ARTI POETICHE E LETTERARIE, PER ALESSANDRIA CITTÀ DELLA SCRITTURA AD ALTA VOCE!”

Il protagonista della 58esima serata di Scrittura ad alta voce all’Isola Ritrovata, in via Santa Maria di Castello 8 in Alessandria, il prossimo venerdì 3 aprile 2015 (cena ore 20,00; serata letteraria dalle ore 21,30 circa) sarà il mare, evento molto speciale al microfestival letterario e poetico di Alessandria “Vi Piace?”.
Mirco Oriati e Rossana Rizzuto, presenteranno “UN’IDEA DI MARE” (scorci di storia mediterranea dei Liguri in Sicilia), che hanno scritto insieme, come insieme sono nella vita essendosi sposati qualche anno fa, dopo aver conseguito le rispettive lauree in ingegneria e giurisprudenza ed aver allietato l’esistenza con l’arrivo di due figli.
Per i tipi dell’editrice S.E.S. Genova hanno pubblicato anche “A volo di gabbiano – Storia e amore tra Genova e Palermo” (2010) e “Di terra, di mare – Santa Maria della Cella una chiesa sul Mediterraneo” (2011).
L’opera che proporranno in Alessandria è parte di un progetto di ricerca che hanno avviato cinque anni fa, affascinati dal legame storico esistente tra la Sicilia e la Liguria, in particolare tra Palermo e Genova.
Un rapporto che nasce in tempi antichi, si sviluppa nel Medioevo e procede at-traverso l’età Moderna con la completa integrazione della comunità genovese nella realtà siciliana.
“Ci siamo immersi nei lavori di importanti studiosi siciliani, come Carmelo Trasselli e Romualdo Giuffrida”, dichiarano gli autori, “che operarono con passione nei lontani anni ’70 per fare emergere questo importante legame presente nella storia mediterra¬nea, con lo scopo di contribuire a diffondere e a mantenere vivo l’interesse verso quanto queste pagine di storia rappresentano non solo per Genova e Palermo ma anche per la nostra storia italiana e la nostra visione europea. Riteniamo, e non siamo certo noi a scoprirlo, che guardare al Mediterraneo, guardare all’Europa, guardare al futuro, significhi anche guardare dentro di noi e alle nostre origini: non possiamo relazionarci agli altri senza prima conoscere noi stessi”.
Lorenzo invece è un giovanissimo, ora studente liceale, che all’età di dodici anni non s’è affatto preoccupato di affrontare un tema scolastico ed ha prodotto ottanta pagine di grande bellezza che l’editore Loescher ha voluto editare intitolando il racconto “UN’ALTRA ISOLA”.
Una storia molto reale che ha inizio in una bella sera d’estate di un paese in guerra.
Loi ha undici anni e sta giocando, quando sua mamma gli annuncia che il mattino dopo partirà per un lungo viaggio.
Deve scappare, perché lì per lui non c’è più futuro.
La sua vicenda di fuga e naufragio nell’oceano è quasi un fatto di cronaca, come molte altre.
Anche quel viaggio per mare su un barcone carico all’inverosimile, non sarebbe potuta diventare una storia
Se non ci fosse stato qualcuno a raccontarla.
Quel qualcuno è Lorenzo, un ragazzino anche lui.
Approdo e partenza di un altro viaggio.
La serata sarà comunque aperta alle esibizioni di autori editi ovvero esordienti ed ancora in cerca di un editore, iniziativa straordinariamente longeva in un città dove solitamente le buone idee hanno vita breve, tant’è che da ottobre 2011 a marzo 2015 ha contato ben 57 serate in cui si sono esibiti quasi 150 autori, considerando inoltre che alcuni hanno calcato più volte il palcoscenico dell’evento curato dal direttore artistico CLAUDIO BRAGGIO.
Per quanto concerne il microfestival SCRITTURA AD ALTA VOCE (Vi Piace?), sono in corso di definizione i venerdì successivi ovvero 23 aprile (giornata nazionale IOLEGGOPERCHÉ) 8 maggio ed infine 6 giugno 2015.
La ribalta del “Vi Piace? Scrittura ad alta voce” è ormai famosa grazie alla vera ricchezza dell’iniziativa, costituita dal pubblico, numeroso e preparato ed attento anche alle nuove proposte.
Esiste un relazione molto stretta fra reputazione di una città e la decisione di visitarla; e la reputazione si tramuta in denaro che alimenta l’economia, per questo l’importante evento ha giustamente fatto riconoscere Alessandria quale città del libro, della lettura e soprattutto della scrittura ad alta voce.
La partecipazione è gratuita, così come l’ingresso dalle ore 21,30 circa (di solito si arriva intorno alla mezzanotte) e la “Cena degli Scriptori sopra la nebbia” inizia alle ore 20,oo (costa 10 euro; meglio prenotare; segnalare gusti vegetariani).
Il microfestival SCRITTURA AD ALTA VOCE (Vi Piace?), ha per motto “Leggiamo per legittima difesa”, nella convizione che leggere libri sia il vero atto rivoluzionario dei nostri tempi, non soltanto una (opportuna) legittima difesa.
Scriver libri è invece il tentativo di compiere un atto sovversivo, che potrebbe rimanere solitario se non trovi il modo di condividerlo, magari “scrivendo ad alta voce”.
Sempre gradita la presentazione di libri editi, con la presenza dell’autore, che potrà naturalmente vendere direttamente copie della propria opera (non sono previsti in alcun caso né rimborsi, né gettoni di presenza), naturalmente dopo una breve intervista e la lettura di alcuni brani.
Altrimenti, le opere presentare debbono essere inedite (o pubblicate in massimo dieci copie) e si avranno a disposizione massimo 10 (dieci) minuti per massimo due poesie o un racconto (di due cartelle circa, cartella di 30 righe per 67 battute circa).
Non ci sono preclusioni di genere letterario o poetico, inoltre valgono anche saggi e testi teatrali.
Esiste anche un gruppo su Facebook – microfestival mensile Vi Piace?

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento