Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Caos all’assemblea di Lega Pro

Spagna-Italia Euro 2012Si è svolta oggi l’Assemblea di Lega Pro, per il completamento dell’Ordine del Giorno di quella del 15 dicembre u.s. Ancora una volta l’asse Lotito-Macalli sembra aver avuto la meglio, ma sembra anche essersi registrata una profonda spaccatura tra i club.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Riportiamo quanto riferito al proposito dal sito del Corriere della Sera, www.corriere.it

“Claudio Arpaia del Vigor Lamezia è stato eletto consigliere federale in quota Lega Pro con 33 voti. Lo ha riferito all’uscita dall’assemblea il presidente della Reggina Lillo Foti. Arpaia fa parte della cordata Macalli-Lotito. Secondo quanto riferito ai cronisti da alcuni delegati, fra cui anche il direttore generale dell’Ischia Pino Iodice e il presidente del Prato Toccafondi, un gruppo di club – 29 – avrebbero abbandonato per protesta l’Assemblea. La spaccatura si sarebbe creata su una richiesta di sospensione dei lavori che era stata avanzata da questi club, e non passata dopo un 29 a 29 col delegato dell’Ascoli, favorevole alla mozione, non ammesso al voto dal presidente perché rappresentante di una società priva del requisito di anzianità.”

Riferiscono altri organi di informazione di un nuove pesanti frasi del dg dell’Ischia. A margine dell’assemblea Lega Pro, Pino Iodice torna all’attacco di Lotito. “Credo che Lotito sia miseria umana – ha detto il dg dell’Ischia, come riferisce l’Ansa -: adesso si attacca al mio curriculum, ai miei trascorsi professionali, perché non ha argomenti per controbattere a quello che c’è di gravissimo nel corpo della telefonata”. Poi un appello: “Speriamo ci sia l’autorevole intervento del Governo, perché faccia pulizia in questo mondaccio”. All’assemblea di Lega Pro per il completamento dell’ordine del giorno di quella del 15 dicembre, erano presenti tutte le 60 società. Prima della richiesta di sospensione, poi respinta, l’assemblea aveva approvato all’unanimità- come si legge nella nota ufficiale -, la ripartizione degli introiti derivanti dalla cessione dei diritti audiovisivi 2014/2015. Poi i consiglieri hanno eletto nel consiglio del direttivo di Lega, con 33 voti, Claudio Arpaia, presidente della Vigor Lamezia. Prima di quest’ultima votazione 27 società avevano abbandonato i lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *