Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Il grande cuore grigio

IMG_1296L’Orso ha ripreso a ruggire. La vittoria di Pavia ha segnato un decisivo rilancio delle nostre azioni, dopo il deludente avvio del girone di ritorno.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La fortunata trasferta sul campo della capolista non ha certo risolto tutti i problemi: il gioco latita e le occasioni da rete continuano ad essere estremamente scarse.

Resta il fatto che si è vista una squadra vera, che ha lottato anche quando è rimasta in inferiorità numerica e che ha concesso, in pratica, una sola palla gol in 90 minuti agli avversari.

Contro il Lumezzane occorre vincere e convincere, anche perché Pavia e Novara disputano lo scontro diretto e, quindi, l’occasione è ottima per rimontare altre posizioni e puntare al vertice.

Siamo convinti che le quattro formazioni che occupano le posizioni alte della classifica lotteranno per il primato fino alla fine: forse, sulla carta, non è l’Alessandria ad avere l’organico più competitivo, ma noi siamo quelli che hanno più fame, più voglia di raggiungere un risultato che manca da troppo tempo. Questa squadra ha la capacità di risorgere nei momenti più difficili e delicati e, in un campionato così combattuto, la voglia e la grinta possono valere più della tecnica.

E, poi, c’è il nostro grande pubblico: erano anni che non si vedevano oltre mille tifosi in trasferta al seguito dell’Orso Grigio. Quali altre squadre hanno un simile seguito? Possiamo dirlo: il grande cuore grigio merita altri palcoscenici, ben più blasonati del pur volenteroso Pavia.

Non si vince solo con una grande storia, ma anche e soprattutto con il cuore, in campo e sugli spalti.

Noi ci siamo e ci saremo sempre

Hurrà Grigi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *