Christian Abbiati

abbiAlla Scala Milanese del calcio che conta: se il Milan non ride, pur vincendo abbondantemente con il fanalino di coda Parma: l’Inter letteralmente piange e l’isteria prende il sopravvento dopo la pesante sconfitta patita ad opera del redivivo Sassuolo composto da  dieci undicesimi da campioni fatti in casa nella nostra ‘Terra Mia’. Grande Lezione di Calcio, “apprescindere” dalle simpatie calcistiche.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Il Milan prende la palla al balzo e vira decisamente a Destra scegliendo Mattia Destro per eliminare l’Handicap del  momento ‘creativo‘ in questi ultimi tempi non più appetibile.

Sparisce il ruolo egemone ‘berlusconiano‘:“Rain and Tears”: ‘lacrime e sudore‘ per i ‘Nerris Roussos’ milanesi, un più congeniale ‘viatico‘.

Non siamo più Berlinesi.Siamo Tutti Milanisti” ci sganciamo da ‘isterici esterofili ‘ismi’‘ e puntiamo sulle Destrezze Italiche: Mattia Destro, sì proprio Destro è  utile alla bisogna. La Roma fa ‘harakiri‘  con l’errore della cessione ed esclusione di Mattia. Errore macroscopico. Senza Destro la media gol della Roma si è abbassata notevolmente: così pure la classifica.

<< Si possono escludere dalla Rosa dei Titolari anche Campioni di indiscusso valore per qualsiasi futile motivo, abietto o di sconosciuta matrice, ma: il Valore intrinseco dell’Atleta rimane integro per nulla scalfito dal momento negativo calato sulla propria persona. E, questo è il caso del più Grande Portiere dell’ultimo decennio e passa del nostro massimo campionato italiano: Christian Abbiati  più e  più di un autentico Campione >>.

 

< Se Sei Felice, Chiunque Tu Sia La Tua Felicità è anche la Nostra, e se Tu sei Christian Abbiati in questo caso la Mia raddoppia >.

 

Buona Fortuna al sempre G r a n d e M i l a n, il momento è estremamente delicato sotto ogni punto di vista: ma, i piccoli punticini racimolati anche con la vittoria sul Parma confortano l’ambiente, allontanando  ‘venefici processi’.  Nuovi acquisti rinforzano la ‘Rosa’ col  mercato di ‘riparazione’.

“Arzi-Go-Gol-Ando”: cincischiamo‘  l’odierna Figurina in Religioso composto Credo Sportivo.

Grazie alloStato di Grazia‘ che il nostro Christian sa instillare anche facendo la ‘Riserva di Lusso‘:    crediamo – ipotizzando – che tutto possa cambiare per il meglio.

 

Al bando ogni tipo di “cineseria”: quali: accidia, cinismo incuria, e malesseri varî derivati dalla ormai diffusa  cattiva gestione della ‘Res Pubblica‘.

Con la Profondità delle Buone Intenzioni:

< Partiamo con la ricostruzione capillare di ogni manto stradale – pedonale – veicolare, sentiero e  viuzza. Con le necessarie e indifferibili  ristrutturazioni per dare l’adeguata  efficienza  agli  Ospedali, Scuole, Ferrovie, Aeroporti e così via. Non vogliamo più un Paese martoriato, retrocesso. Poi si potrebbe prendere il volo verso nuove e migliori destinazioni con adeguata certificata sicurezza motoria >.

< Mendichiamo > quel minimo di giustizia sociale indispensabile e indifferibile -. Meditate! meditate Gente!!! (.) Oh, Voi che potete! Altrimenti ci penserà ‘Tsipras‘: Occhio ed orecchie bene aperti.

 Attendiamo adeguati servizi che già paghiamo vanamente  – inutilmente –  profumatamente senza alcun  soddisfacente ritorno. I discorsi – che alla lunga potrebbero apparire  – “Mendaci” non ci interessano più. Ormai siamo giunti alle “Illusioni Perdute”. Parola d’ordine: cambiare passo.

Un Paese a misura di Cittadino e Cittadini a misura di un Paese civile.

Ci vuole poco per “Star-eAllegri e Sereni in buona compagnia: tra Grandi Portieri, Terzini, etc..    …Via col Vento in Porta. Dalla Portanumber Oneall’Undicesimo in campo e oltre.

Abbiati! Abbiamo e abbiate Abbiati e, abbiate Fiducia; è tornato Christian ( anche se solo in Coppa Italia – purtroppo – ) e ‘abbaiamo‘ ai quattro venti che la   Felicità si propaga a tutto spiano. Christian Abbiati –  un ‘Mo‘ –  monumentale   ‘monolite‘ presiede la Porta milanista. Abbiate! Abbiamo Abbiati e ce lo teniamo stretto: la Fede in Christian è incrollabile e  la contentezza   si sparge.   L’estremo imbattibile Portiere della stellare formazione dei Diablos: i  “Dragoni” a stelle e strisce rosse e nere è capace  di scatenare al solo  apparire la  ‘scultorea’Sindrome Stendhaliana”.

Boia dhè! Che Porte-nto Christian!! Una vera e propria saracinesca, una sicurezza assoluta!!!”.

Ripeteva l’Allegri nel vedergli parare  il possibile e l’impossibile.

Con quella maglietta ne:   “Il Rosso e il Nero”, Christian è  il Faro indicatore dei propri compagni, per il colpo d’occhio eccezionale e per il grande senso del piazzamento. Il segmento assegnatogli da Madre Natura gli è congeniale.  Chiusura totale  alle scorribande avversarie.

Lascia un commento