Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

FEDERICO LAZZARIN: il videomaker tifoso (1ª parte)

AL-Porto Tolle (168)Caro Fede Laz: l’ultima volta in cui noi abbiamo giocato insieme a calcetto è stata proprio la sera in cui l’Empoli di Sarri ha rischiato seriamente di superare il turno di Coppa Italia con la Roma, disputando per l’ennesima volta in questa stagione una partita di altissimo livello. Che effetto ti fa sapere di avere collaborato per un anno intero con il Mister che, a opinione di tutti, quest’anno rappresenta l’autentica rivelazione del Campionato di A?

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

(Sorride e abbassa gli occhi, con un’innata bonomìa e una naturale dose di timidezza, ma consapevole di aver sempre svolto il proprio compito nel migliore dei modi, ndr.) «…Beh, mi fa molto piacere immaginare che tutti i dvd realizzati nella stagione 2010/2011 siano serviti a Maurizio Sarri e che il cosidetto ‘mazzo’ che mi sono fatto, in particolare in quella stagione, possa essere servito a qualcosa. Spero che il Mister ogni tanto abbia il tempo di ridare un’occhiata a questi filmati, magari per rivedere uno dei suoi tanti schemi che adottava già allora e trarne nuova ispirazione. Certo, sapere che Sarri si trova in questo momento nella massima serie e sta ottenendo buoni risultati e attestati di stima sia dai suoi colleghi, sia un po’ da tutti gli addetti ai lavori, mi inorgoglisce molto: sono molto contento non solo per lui, ma anche per il suo vice Francesco ‘Ciccio’ Calzona, una persona molto simpatica e cordiale. Ricordo sempre con molto piacere ed emozione le chiacchierate fatte con lui e Sarri, nelle serate trascorse al ristorante di Enzo ‘il salernitano’».

Fino all’anno scorso, negli ultimi cinque anni tu ha effettuato le riprese di tutte le gare di Campionato e Coppa Italia dei grigi: so che ci sono stati vari periodi in cui tanti giocatori sono transitati da casa tua, per avere un dvd a cui magari tenevano in modo particolare…

«In effetti, fino alla scorsa stagione, sono stati molti i giocatori che mi hanno chiesto dei dvd, ad esempio delle partite in cui avevano giocato meglio o avevano realizzato un gol: John John Motta, Vincenzo Cammaroto, Roberto Sabato, Fabio Artico e molti altri. Si, ero molto richiesto… (sorride ancora, ndr.) Per il ‘Bomber’, poi, ho realizzato 2 o 3 video interamente a lui dedicati, con quasi tutti le sue reti (che sono andato a ricercare personalmente, in maniera quasi maniacale). Molti di questi gol, poi, sono stati anche proiettati sia nella Mostra del Centenario a Palazzo Monferrato, sia in occasione della serata fatta per i 102 anni: quest’ultimo, in particolare, è stato un lavoro particolarmente impegnativo ed è una cosa di cui vado particolarmente orgoglioso! E la stessa cosa vale per il video realizzato per Servili, in occasione della festa fatta quando Andrea ha superato il record di presenze in maglia grigia. Tornando ad Artico, in molti dei video realizzati si sentono in sottofondo i mie commenti (o meglio, le mie esultanze) in ‘presa diretta’ e il ‘Bomber’ mi ha spesso ricordato come questa cosa lo abbia particolarmente divertito…»

Quando hai iniziato a realizzare questi video?

«Ho cominciato in maniera ‘spontanea’ nell’anno di Iacolino: pensa che nella prima trasferta di quella stagione sono riuscito ad immortalare, pur avendo a disposizione un’attrezzatura ancora piuttosto ‘amatoriale’, il primo gol di Artico in maglia grigia! (L’aneddoto è stato poi recentemente commentato proprio insieme al ‘Bomber’, nel corso di una Videointervista realizzata dal sottoscritto e ripresa dallo stesso Federico, ndr.). Le riprese per la società, poi, sono iniziate ‘ufficialmente’ nel Campionato successivo, quello con Foschi: il contatto avvenne grazie a Matteo Serra e da lì iniziò anche la mia collaborazione con Tuono News. La prima partita fu Valenzana-Alessandria, in cui segnò Rosso: ero in mezzo ai tifosi grigi sistemati nel settore ospiti, sotto una pioggia incredibile. Da lì in poi ho continuato, acquistando nuove videocamere, cavalletti e tutte le attrezzature possibili e immaginabili. Poi, grazie anche ai sempre preziosi consigli di Matteo Serra e Fabrizio Laddago di Radio Gold, ho cominciato a realizzare le prime vere e proprie sintesi. La prima in assoluto me la ricordo molto bene: è stata Alessandria-Figline, che poi sarebbe passata alla storia come l’ultima partita disputata allo stadio Moccagatta con la vecchia Gradinata Nord. Poi arrivò il periodo con Mister Foschi, la già citata stagione con Sarri, l’’interregno’ di De Petrillo, ‘il mitico’ Sonzogni (che io e l’amico Simone Lazzarone ricordiamo sempre con grande simpatia), fino ad arrivare a Cusatis, Notaristefano (che alla fine del suo periodo di allenatore ad Alessandria mi ringraziò con un sms) e, naturalmente, Luca D’Angelo, per quanto riguarda la scorsa stagione»

[1ª parte – continua]

Il video completo dell’intervista realizzata a Fabio Artico, in cui si ricorda il primo gol realizzato dal Bomber in maglia grigia e ripreso da Federico Lazzarin, è visibile all’interno della sezione Video Gallery del sito Museo Grigio, oppure digitando sul link https://www.youtube.com/watch?v=oMfZsdZlDh0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *