Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

con l’amaro in bocca

(97)Per due volte abbiamo coltivato l’illusione di vedere l’Orso Grigio in vetta alla classifica, per due volte siamo usciti delusi ed amareggiati dal Moccagatta. Intendiamoci, dopo la trasferta di Cremona, a metà ottobre, le nostre speranze erano ridotte al lumicino. L’Alessandria ha poi compiuto una grandissima rimonta, inanellando una serie impressionante di vittorie. Possiamo solo essere grati ai nostri giocatori e a mister D’Angelo di averci sempre creduto, di non aver mollato mai. E’ mancata la ciligina sulla torta: sarebbe bastata una vittoria col Bassano o il Renate per essere in vetta. Probabilmente il dispendio di energie nervose è stato notevole: certe rimonte si pagano non solo sul piano fisico, ma anche e soprattutto nervoso. Ben venga, quindi, la sosta natalizia per ricaricare le pile. Ovviamente, nulla è compromesso, anzia siamo perfettamente ancora in lotta per raggiungere, quantomeno, l’obiettivo play-off. La zona alta della classifica è molto affollata e molto corta: dal Bassano, in vetta con 36 punti, al Feralpisalò, ottavo con 30 punti, tutti sono ancora in corsa. Non esiste una squadra in grado di ammazzare il campionato: il livellamento è, forse, verso il basso, ma non è certo questo il problema. Il fatto è che, secondo noi, sarà a questo punto determinante il mercato di gennaio: ci sono diverse società economicamente molto potenti che promettono ulteriori, pesanti investimenti. Chi saprà fare le scelte giuste, raggiungerà l’obiettivo. L’Alessandria vorrà e saprà rinforzarsi nel modo più saggio? Confidiamo nel presidente Di Masi: dovrà affrontare ancora uno sforzo economico. Vorremmo fare un’ultima considerazione: le decisioni arbitrali, su vari campi, nelle ultime partite non sono parse a noi tifosi, particolarmente eque, anzi, si è avuta l’impressione che qualcuno volesse garantire un sereno e felice cammino ad una delle favorite. Ripetiamo, magari sono impressioni sbagliate, ma da quando l’Orso è tornato in alto, ogni episodio dubbio viene sanzionato in maniera sfavorevole. Idem su altri campi. Come diceva un notio politico, a pensar male si fà peccato, ma quasi sempre si indovina

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *