Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

La memoria come forma di giustizia

“La memoria come forma di giustizia”, una mostra racconta il Regime in Romania dal 1945 al 1989

romania

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

“Memoria come forma di giustizia”: è questo il titolo della mostra fotodocumentaria che verrà inaugurata lunedì 1 dicembre 2014 a Torino, presso il Consolato generale della Romania (in via Ancona 7), alle ore 10. L’iniziativa è sostenuta dal Consiglio regionale del Piemonte tramite il Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana e la Consulta regionale europea.

Racconta la Romania dal 1945 al 1989, i meccanismi della soppressione dei diritti umani fondamentali e dell’odio inteso come “combustibile storico”, come ha più volte sottolineato l’ideatrice, la famosa poetessa Ana Blandiana, a lungo perseguitata dal regime di Nicolae Ceausescu.

La mostra presenta per la prima volta in assoluto in Italia i contenuti originali del complesso di Sighetul Marmatiei, con al centro il Memoriale delle vittime del comunismo in Romania e nel mondo, costruito sotto l’egida del Consiglio d’Europa.

Portata a Torino dopo l’apertura presso il Parlamento europeo di Bruxelles, l’iniziativa cerca di rendere giustizia a mezzo secolo di sofferenza di un popolo, quello romeno, ed è nel contempo una risposta al bisogno in Europa – Orientale e Occidentale – di scoprire e conoscere pagine tragiche, della propria storia recente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *