Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

Per l’ Oleggio è vittoria al Palaconi

6Serie C Femminile
Alessandria VBC- Flavourart Oleggio 1-3 (23-25; 25-21; 21-25; 12-25))
Non è proprio una partita da ricordare quella disputata dall’ Alessandria Vbc contro l’ Oleggio al Palaconi:  un brutto inciampo per le ragazze di Ruscigni che sicuramente saranno in grado di riscattarsi nel match di recupero di mercoledì a Lissona.

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

La squadra ospite ha mostrato più voglia di vincere e una miglior fase difensiva soprattutto negli scambi lunghi ma la reazione delle alessandrine non è stata immediata.

Nella prima fase del match, coach “Ius” schiera in campo Catasti alla regia, Fracchia e Sacco al centro, Mascaro e Pilotti di banda, Galazzo opposto e Barberis libero.

Le ospiti partono bene fin dall’ inizio portandosi sul 7-13 ma il gioco viene fermato da Ius per riordinare le idee: la rimonta non riesce come si spera e sul 12-19 il gioco viene nuovamente fermato.

Una leggera svolta da parte delle alessandrine, con gli attacchi di Fracchia, Mascaro e Pilotti, portano il punteggio sul 18-23 e costringono il catch ospite a chiamare time-out. Le padrone continuano a recuperare punti spingendosi sul 22-23 e costringendo nuovamente le ospiti a fermare il gioco: un finale di set emozionante, una match-ball annullata ma un attacco che finisce fuori di poco, concedono la prima frazione alle ospiti, che vincono per 25-23.

Nella seconda frazione, le padrone di casa partono ancor con il freno a mano un po’ tirato: dal 3-6 si passa alla rimonta e le alessandrine si portano sul 7 pari.

L’ ace di Fracchia viene seguito da una pipe di Mascaro e da un muro della giovane Galazzo garantendo il sorpasso e, sul 13-11, le ospiti fermano il gioco.

Si riaccendono le speranze delle padrone di casa: sono più ordinate in campo, più grintose, nonostante l’ esperienza delle novaresi, e riescono a chiudere il set 25-21.

La terza frazione è la fotocopia del secondo: qualche intralcio e un po’ di disordine, bloccano il gioco delle alessandrine che non riescono a trovare una soluzione concreta per mettere in difficoltà una squadra più esperta in attacco e molto ben  piazzata in difesa.

Coach Ius adotta soluzioni, cambia Catasti con Negro, imposta meglio la difesa ma la reazione è ancora lontana e l’ Oleggio si aggiudica il set per 25-21.

La quarta frazione è una conseguenza della terza, il morale è basso e le ragazze non riescono a fare gioco: Ruscigni cambia Pilotti con la giovane Femìa, anche lei classe ’97 come Galazzo e Barberis.

Le padrone di casa non trovano le forze per reagire e si conclude 12-25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *