Hurrà Grigi

Quindicinale di calcio e non solo

INCONTRO LND – SIAE – AGENZIA DELLE ENTRATE

Lnd logoGiovedì 20 novembre scorso, presso la Direzione  regionale del Piemonte dell’Agenzia delle Entrate, si è tenuto un incontro fra il Presidente del Comitato Regionale Piemonte e Valle d’Aosta FIGC-LND, Ermelindo Bacchetta, il Direttore della sede interregionale SIAE di Torino, Patrizia Picardi, e il Direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Paola Muratori. Si è trattato di un incontro conoscitivo per valutare le preoccupazioni segnalate dalle società sportive dilettantistiche che hanno ricevuto negli ultimi mesi i controlli da parte della Siae e dell’Agenzia delle Entrate. In estrema sintesi, le società temono per la possibile decadenza dal regime agevolato previsto dalla legge 398/91 (tassazione agevolata in presenza di determinati requisiti fra cui l’assenza di scopo di lucro, di ripartizione dei proventi tra gli associati, elettività delle cariche sociali, obbligo di redigere il rendiconto economico-finanziario e la sua approvazione da parte degli organi statutari) che comporterebbe dei forti recuperi fiscali a loro carico. La Siae e l’Agenzia delle Entrate hanno specificato che le verifiche svolte presso le sedi sociali sono attività di natura istruttoria: esse hanno lo scopo di fotografare eventuali violazioni successivamente valutate dall’Agenzia delle Entrate in sede di accertamento e/o accertamento con adesione. La compilazione del “verbale”, quindi, non pregiudica in nessun modo le garanzie del contribuente. La documentazione sociale e qualsiasi altra ragione a difesa, infatti, può essere esibita e avanzata in qualunque fase del procedimento, e non solo contestualmente alla redazione del verbale di accesso. L’Agenzia delle Entrate ha sottolineato che in ogni fase del procedimento si ha la possibilità di far valere i propri diritti e le garanzie previste dalla Statuto dei contribuenti; le argomentazioni proposte dalle società sportive – e dai contribuenti in generale – vengono sempre valutate con la massima attenzione nel pieno rispetto del principio del contraddittorio. Infine, verranno programmati degli appositi eventi informativi su questi argomenti, destinati alle società sportive del Piemonte, con la partecipazione dell’amministrazione fiscale e della Siae. «Alla luce di quanto sopra esposto – ha commentato il Presidente Bacchetta – invitiamo le società piemontesi e valdostane a sospendere momentaneamente le agitazioni che già avevano previsto per la giornata del 7 dicembre, in attesa di un incontro informativo su questi argomenti, da tenersi all’inizio di gennaio 2015. Rivolgo infine un doveroso ringraziamento alla d.ssa Muratori, alla d.ssa Picardi e ai loro collaboratori per la disponibilità dimostrata in questo incontro, che è stato sicuramente molto proficuo».

Continua a leggere l'articolo dopo il banner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *