Preda: “Veniteci a trovare a CentoGrigio”

Questa settimana la redazione di Hurrà Grigi ha incontrato Gilberto Preda, Presidente di CentoGrigio.

Preda, possiamo dire che CentoGrigio è un fiore all’occhiello per la città di Alessandria.

Direi di si, soprattutto sulla base anche di quello che è stato fatto nel corso degli anni. Ci abbiamo creduto, io per primo, siamo riusciti a fare da collante con tante altre entità in quanto CentoGrigio non è solo un location di sport ma è diventata anche una sede di vari eventi di aziende, incontri, dibattiti, conferenze: stiamo allargando gli orizzonti anche ad altre realtà cercando di coinvolgere tutto il territorio, non solo in ambito sportivo.

Cosa ci può dire sulla Casa della Salute?

La Casa della Salute è stato un progetto studiato in pieno accordo con il signor Marco Fertonani, Presidente della Casa della Salute, che aveva esigenze di insediarsi in una nuova area: la precedente struttura era situata in Via Cavour. Si puntava alla creazione di una vera e propria clinica. Ho proposto CentoGrigio come nuova location con tutti i progetti in essere, cosideriamo che orbitano tantissime famiglie non solo per quanto riguarda il calcio ma anche per la palestra, per il volley oltre a tanti amatori. CentoGrigio non è un circolo e non necessita dell’acquisizione una tessera per potervi accedere. Va considerata anche la comodità del parcheggio, totalmente gratuito. Abbiamo, in collaborazione con la Casa della Salute, intrapreso un percorso congiunto. Ora mancano soltanto le ultime autorizzazioni ma molti apparecchi tecnologici sono già stati inseriti a CentoGrigio.

Come è nato il progetto CentoGrigio?

L’operazione è partita in maniera abbastanza strana, in questo senso: era l’anno in cui l’allenatore dell’Alessandria Calcio era Maurizio Sarri. Con Giampiero Cozzo avevo la gestione del settore giovanile perché l’allora Sindaco Piercarlo Fabbio aveva chiesto di inserire figure della città nel contesto dell’Alessandria Calcio. L’allora Presidente, Giorgio Veltroni, non era interessato alla gestione del settore giovanile. Io provenivo da un esperienza passata calcistica in altre società, mi è stato conferito l’impegno di occuparmi del settore giovanile.

Passato qualche è uscito un bando per l’assegnazione delll’area dove adesso è presente CentoGrigio Il sottoscritto ha vinto il bando ed è andato avanti facendo investimenti i quali non sono stati figli del ritorno promesso dal Comune. La nuova giunta comunale, del sindaco Rossa, insiedatasi ha dichiarato il dissesto e questo ha provocato il mancato invio di denaro per circa due anni e mezzo. A quel punto ho chiesto al Comune se potevo acquisire l’area, e cosi è stato. Una volta sistemato il primo spazio mi sono reso conto che c’era una grande fame di sport in città ed ho acquisito una seconda area, dove era presente il pattinodromo: cosi si è completato CentoGrigio.

Recentemente ho acquisito l’ultimo terreno a disposizione, di 1800 metri dove arriverà la ginnastica artistica di Alessandria.

Per quei pochi alessandrini, e non, che non lo conoscessero ancora diciamo venite a visitare CentoGrigio.

CentoGrigio ha attualmente cinque campi in sintetico, due tensostrutture coperte: una di 1500 metri e una di 850 metri. Sono presenti due campi di paddle, sei palestre, un centro benessere, la medicina dello sport, 270 posti a sedere come ristorante (pizzeria, bar) e poi ci sono trentaquattro spogliatoi. La struttura ha 23 dipendenti a libro paga: siam riusciti a creare posti di lavoro. Veniteci a trovare!

Commenta