“Muoversi senza barriere”

priano-e-c-770x470Il Cissaca, la Virtus Alessandria Pallavolo e altre realtà del territorio, puntano su sport e integrazione e creano il progetto «Muoversi senza barriere»

«Fra pochi giorni si terrà la Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità e per il Cissaca è fondamentale sostenere i progetti di vita di tutti aumentando l’autonomia, l’autostima e le possibilità di integrazione».

Queste le parole del presidente del Cissaca Gianni Ivaldi che, insieme al cda del Consorzio, ha deciso di inserire l’inclusione sociale fra le priorità dei progetti dell’ente, a partire da quello di garantire la possibilità di «Muoversi Senza Barriere», puntando soprattutto sullo sport .

Le associazioni che hanno condiviso il progetto di cui sopra sono : il Cuspo universitario che propone il rugby, lo Sci Frecce Bianche Alessandria che propone lo sci al Sestriere, il Nordic Walking Passion che propone camminate salutari, il Peter Larsen Dance Studio che propone il Teatro nello spazio, l’Alessandria Sailing Team che propone giornate in barca a vela ed il Cissaca Bulls che propone il basket.

Oltre a queste realtà’ sportive sarà presente la Virtus Alessandria del presidente Fabrizio Priano che propone la pallavolo.

La Virtus ha sposato completamente il progetto e punterà sul sitting volley, disciplina paraolimpica praticata da persone che hanno disabilità motorie e che consiste nel praticare la pallavolo da seduti.

«In Piemonte esistono solo due squadre, a Chieri e a Fossano, ed il nostro obiettivo – ha spiegato Fabrizio Priano è di creare in un paio di anni una rappresentativa capace di competere sul piano agonistico in questa disciplina».

«Questa disciplinaprosegue il presidente della Virtuspermette a giocatori con diverse abilità di giocare insieme, mescolando nelle squadre atleti normodotati con atleti con difficoltà. Per fare tutto questo abbiamo già avuto l’adesione di alcuni sportivi alessandrini di livello internazionale come Maddalena Grassano, Paolo Martino, Massimo Raffaldi ed Ernesto Pilotti».

«il 10 dicembre alle ore 17.30, presso il Punto D del quartiere Cristo ci sarà un primo convegno e momento d’incontro per illustrare i progetti: puntiamo sulla forza del gruppo e sul gioco di squadra, perché l’incontro fra differenti abilità è sempre un arricchimento per tutti. In questo percorso saranno coinvolti anche il Coni, le scuole di Alessandria e tutte le istituzioni. Pensiamo inoltre ad incontri di auto-mutuo-aiuto per far incontrare persone con difficoltà simili, insieme alle loro famiglie, per condividere esperienze e soluzioni ai problemi di tutti i giorni».

Cosi ha concluso la conferenza stampa il presidente del Cissaca, Gianni Ivaldi invitando gli alessandrini a partecipare numerosi al convegno per condividere questo importante progetto.

Commenta